Articolo

Piazza Navona senza bancarelle

Quanto è bella Roma a Natale! Le strade del centro illuminate, i negozi con le vetrine ingombre di regali meravigliosi, alberi addobbati e presepi ad ogni angolo, musichette che riempiono l’aria carica del fragrante profumo delle castagne arrostite…

20101209120532Una passeggiata dietro il Pantheon a vedere i burattini e poi di corsa a piazza Navona per le bancarelle dell’Epifania, come vuole la tradizione. Stavolta però lo spettacolo sulla storica piazza sarà un po’ deludente: tutti gli ambulanti hanno deciso di non occupare gli spazi con le loro bancarelle per boicottare la decisione del Campidoglio di dimezzare i banchi da 115 a 72, in nome del decoro. Dopo che sono scaduti i termini di consegna delle licenze, senza che nessuno degli assegnatari le ritirasse, l’assessore Marta Leonori ha dichiarato che “per le bancarelle di piazza Navona non è stata ritirata alcuna concessione commerciale. Oggi scadevano i termini per gli ultimi in graduatoria ma gli operatori sono andati avanti sulla linea o tutti o nessuno. L’amministrazione prende atto di questo e nei prossimi giorni con il municipio ragioneremo su come non far perdere a Roma la festa della Befana organizzando in modo diverso le attività della piazza: una festa dei bambini senza stand commerciali. Il 19 verrà discusso il ricorso al Tar. Noi andiamo avanti per la nostra strada: organizzare la festa della Befana dedicata ai bambini”.

Alfiero e Mario Tredicine, zii del consigliere di Forza Italia Giordano e titolari della maggior parte degli spazi della piazza, hanno guidato la protesta degli esercenti, inscenando anche un finto funerale per decretare la morte della festa della Befana. I pochi ambulanti che non hanno aderito a questa scenografica protesta, come alcuni spettacolanti ed il giostraio, sono stati oggetto di pressioni e minacce.
La presidente del 1° municipio Sabrina Alfonsi ha dichiarato il suo impegno, in caso di vittoria dell’amministrazione a «trovare attività ricreative che possano, fin dal giorno di Natale, animare la piazza per i più piccoli, come burattinai e spettacoli a tema, nonché associazioni di volontariato ma anche società sportive.».

blog comments powered by Disqus