Articolo

Dexter – la serie

imageGiunta alla settima stagione, la nota serie televisiva continua a sorprendere e a lasciare con il fiato sospeso gli appassionati. Stiamo parlando di Dexter, ematologo presso la stazione di Polizia di Miami, che a causa di un forte trauma infantile sin da piccolo mostra una propensione ad uccidere, dapprima animali e poi esseri umani. Il padre adottivo, poliziotto che lo ha prelevato a soli tre anni dalla scena del crimine della madre, venendo a conoscenza del trauma di Dexter con il passare degli anni, e capendo quindi che non vi fosse rimedio al suo istinto omicida, cerca di creare un codice per incanalarlo al meglio. Divenuto uomo adulto e morto il padre, oramai Dexter deve cavarsela da solo. Manda avanti pertanto una doppia vita, quella di ematologo e quella di killer dei seriel killer sfuggiti alla giustizia dei quali collezione come trofei vetrini contenenti il loro sangue. Il suo personaggio è molto complesso. Non è semplice fingere di essere qualcuno che in realtà non è, ma deve farlo e durante il trascorrere delle stagioni seriali la sua parte di uomo normale matura notevolmente. Da persona fredda, glaciale e chiusa riesce a provare dei sentimenti. Si innamora di Rita, anche se è costretto sempre a mentirle, la sposa, diventa padre di Harrison, si affeziona ai figli di lei e vuole profondamente bene a sua sorella Debra, anche lei poliziotto. Dexter è il protagonista assoluto che in ogni stagione deve necessariamente confrontarsi con uno o più nemici per sopravvivere. Partiamo dal “Killer del camion frigo”, al “Macellaio di Bay Harbor”, a “Lo scorticatore” e a Miguel Prado, a “Trinity”, all’incontro fondamentale con Lumen, passando poi per il Killer dell’Apocalisse e finendo con Hanna Mckay. La vita di Dexter viene continuamente stravolta. Nonostante sia abile nel non lasciare tracce, a volte commette errori, gli stessi che porteranno diverse persone a sospettare di lui e a scoprire del suo terribile segreto. “Il passaggero oscuro” che accompagna costantemente il protagonista, nelle ultime serie prende il sopravvento in modo sragionato. Ed è così che il Codice di Harrry perde il suo valore. Tutto ciò avviene in particolar modo da quando diventa padre e da quando si innamora perdutamente di una donna (Hanna Mckay), anche lei serial killer, con la quale sente per la prima volta di essere sé stesso, di non dover fingere. Al contempo sua sorella Debra, innamorata di lui, unico membro della famiglia rimastole, scopre anche il suo segreto rimanendone terrificata, ma per tentare di coprirlo in tutti i modi, affinché non finisca in carcere, alla fine lei stessa commette scelleratezze e diventa sua complice. Che ne sarà di Dexter?

Questo è un decimo di quello che si potrebbe raccontare sulla serie, ma è meglio non scavare a fondo per non svelare troppi particolari ai futuri spettatori. Dexter è una serie che consiglio vivamente. Il contenuto è crudo e molto esplicito, ma la narrazione  decisamente interessante (i tanti premi ricevuti lo testimoniano); però alla stregua di ogni sceneggiato pseudoviolento anche questo, come ho recentemente appreso da Wikipedia, ha creato nella realtà la riproduzione di scene del crimine simili a quelle commesse da Dexter; i killer in questione infatti hanno spesso dato come motivazione delle uccisioni di sentire lo stesso bisogno del protagonista dello sceneggiato (il pluricitato “passeggero oscuro”).La serie, inizialmente, è tratta da un libro di Jeff Lindsay, ma poi le due realtà prendono strade differenti. Il successo della serie è dovuta al cast eccezionale scelto e dalle riprese impeccabili che danno ogni volta l’impressione di vedere un film e non una puntata di una serie. L’accuratezza per i dettagli al fine di far proseguire la narrazione è meticolosa. I dialoghi sono molto accurati e spesso ricchi di citazioni. È stato ideato anche un videogame da questa serie.

Provate a vederlo: rimarrete stregati da una delle più belle serie televisive che sono state create negli ultimi sei anni.

Dexter, produzione Showtime, sette stagioni ciascuna di 12 episodi. Ci sarà anche un’ottava stagione che dovrebbe concludere la narrazione una volta per tutte, ma i produttori non escludono una nona.

 

 

 

blog comments powered by Disqus