Articolo

Eatinero, il cibo di strada a Crema

A Crema, all’interno del calendario di eventi previsto per Expo Milano 2015, Eatinero celebra lo street food e rende omaggio al gusto e all’arte culinaria italiana

«Ci piace il buon cibo, quello di qualità,

 tradizionale e genuino

e ci piace mangiarlo on the street.»

(dal sito www.eatinero.it)

Eatinero Crema 2015 – Festival del Cibo di Strada è una manifestazione gastronomica che si è svolta il 12, 13 e 14 giugno in piazza Aldo Moro a Crema e che ha visto la folta presenza di persone pronte a degustare la cucina vegana o il piccante calabrese oppure il dolce siciliano. Un evento itinerante, organizzato in collaborazione con la Confesercenti della Lombardia Orientale e con il patrocinio del Comune di Crema, che lo ha inserito tra i 170 eventi del progetto “Extraordinary Crema” previsti per i sei mesi di EXPO Milano 2015. Oltre alla degustazione, ad intrattenere il pubblico vi erano artisti di strada, musicisti, teatro di improvvisazione e attrazioni per bambini.

Un modo per valorizzare il cibo itinerante ad oggi considerato un vero e proprio culto, grazie anche alla diffusione di una preparazione culinaria sempre in voga per mezzo di giornali e tv. Lo street food cerca di mettere in contatto chef di strada e appassionati per rappresentare una tendenza che in questi ultimi anni è diventata forte, si è evoluta e si dimostra pronta ai cambiamenti e alle mode.

Quasi una ventina i truck food: i camioncini e gli ape car all’interno dei quali vengono prodotti panini, cartocci e dolci. Seguendo una logica geografia gastronomica, gli operatori sviluppano ricette come l’Apeperoncino calabrese o il Food family romano, il Mr Max on the road modenese o il pisano Phil’s slow smoked american barbecue; e poi ancora Fuori di Mente, Eskimo, Basulon, Gerosina – Tre ruote e una cucina, Birra Bus, MIgnon, Agriturismo Viaggiante, Lady Cafè, Caravìn Street Wine, The Farmers, e altri. Chi realizza tutto ciò, inoltre, garantisce la qualità dei prodotti sottoponendoli a rigidi controlli.

eatinero

Eatinero nasce in seguito ad un master universitario e grazie alla creazione di una community basata sullo streetfood. Ciò ha avuto un positivo risultato tanto da conquistare in seguito un’ampia diffusione anche con un sito, luogo virtuale in cui si discute e si scambiano opinioni e segnalazioni sul cibo di strada.

Ma cosa significa oggi essere uno street fooder? Si può riassumere la risposta attraverso una frase tratta dal film Chef – La ricetta perfetta:

«Per me è divertente stare insieme ed imparare cose nuove»

blog comments powered by Disqus