Articolo

Capelli splendenti sotto il sole

Nascita di Venere, Sandro Botticelli, 1482-1485 circa, Galleria Degli Uffizi, Firenze.

Nascita di Venere, Sandro Botticelli, 1482-1485 circa, Galleria Degli Uffizi, Firenze.

Vera la schiuma e vero il mar diresti,
e vero il nicchio e ver soffiar di venti;
la dea negli occhi folgorar vedresti,
e ‘l cel riderli a torno e gli elementi;
l’Ore premer l’arena in bianche vesti,
l’aura incresparle e crin distesi e lenti;
non una, non diversa esser lor faccia,
come par ch’a sorelle ben confaccia.

La Nascita di Venere, Stanza per la giostra, Angelo Poliziano

I capelli, come si evince anche dalla Stanza del Poliziano dedicata alla nascita di Venere, sono un elemento imprescindibile della femminilità e, proprio per questo, meritano la giusta cura e le dovute coccole. Per loro è giunta la stagione più “pericolosa” dell’anno: sole, salsedine, sabbia, lavaggi quotidiani e pieghe frequenti mettono a dura prova la salute e la bellezza della nostra chioma fluente.

Per preservarne lucentezza, morbidezza e vitalità, ecco semplici consigli da seguire:

proteggere-capelli-sole1) Applicare sempre prima dell’esposizione al sole prodotti idratanti e protettivi contenenti filtro solare: proteggeranno da aggressioni di sole, mare e vento. Ripetere l’applicazione più volte, soprattutto dopo bagni prolungati. In commercio è possibile reperire oli, creme e spray; formulati per rendere confortevole la pettinabilità, rivitalizzano i capelli rendendoli brillanti e profumati.

2) Utilizzare uno shampoo delicato per lavaggi frequenti. Non per forza un prodotto doposole: l’importante è che la formula sia ricca e restituisca l’idratazione persa durante le lunghe giornate in spiaggia e piscina, aiutando a mantenere il colore ed evitando la secchezza (nemico numero uno delle tanto temute doppie punte).

3) Non dimenticare MAI il balsamo. Spesso si pensa che tenda ad ingrassare i capelli, ma è un toccasana indispensabile e insostituibile.

4) Applicare, almeno un paio di volte a settimana, una maschera ristrutturante. Non è necessario spendere fior di quattrini: vanno benissimo anche quelle vendute nella grande distribuzione. L’ideale sarebbe alternare formule diverse – nutriente, idratante, rinforzante – e rispondenti alle proprie esigenze (per capelli lisci, ricci, colorati e via dicendo). Basta lasciare agire il prodotto per una manciata di minuti per avvertire la trasformazione: i capelli saranno sublimati all’istante (il consiglio sarebbe quello di tener viva questa pratica durante tutto l’anno).

5) Approfittare delle alte temperature e, quando possibile,  propendere per un’asciugatura tutta al naturale.

6) Utilizzare, prima dell’asciugatura e della messa in piega, prodotti per lo styling che proteggano dal calore di phon e piastre varie. Anche in questo caso le formule in commercio sono moltissime; le creme sono l’ideale prima dell’asciugatura, mentre è preferibile utilizzare gli spray sui capelli ormai asciutti, onde evitare che evaporino con il calore del phon, prima di passare alla piastra e procedere con la messa in piega. Infine, a piega ultimata, è possibile dare un tocco in più con qualche goccia di olio nutritivo, idratante e restituente (olio ai semi di lino, per esempio). Anche questi piccoli accorgimenti sono da tenere a mente sempre e non solo durante la bella stagione.

7) Come tutti i settori del mercato, anche quello dei cosmetici è in continua espansione. Non mancano veri e propri elisir di bellezza concentrati in b&b cream per capelli o, in generale, in prodotti che tendono ad esaltarne e proteggerne la giovinezza e la loro naturale bellezza. Applicare quotidianamente, così come d’abitudine facciamo con viso e corpo, creme idratanti e ristrutturanti senza risciacquo. Notevoli le formulazioni più ricche studiate per la notte.

8) Non aver paura della forbice. Per mantenere i capelli in buona salute, inserite nella vostra agenda un appuntamento fisso con la vostra parrucchiera di fiducia: una spuntatina una volta ogni due mesi vi eviterà tagli drastici, soprattutto a settembre dopo mesi e mesi di mare. Le vere e proprie cultrici del capello potranno poi usufruire, in salone, anche di trattamenti speciali (si pensi alle ricostruzioni a base di cheratina, momenti di coccole e bellezza che, a dispetto delle credenze popolari, non sono neppure dispendiose per le nostre finanze).

o-PROTEGGERE-CAPELLI-SOLE-facebookInsomma, care amiche, godetevi il mare e sfoggiate i vostri capelli splendenti sotto il sole!

blog comments powered by Disqus