Ricetta

Cicerchiata per un dolce carnevale

cicerchiata-per-un-dolce-carnevale

Per Carnevale vi proponiamo una ricetta tipica dell’Italia centrale, ma apprezzata ovunque: la cicerchiata

Febbraio è il mese del carnevale, festa caratterizzata da giochi, travestimenti ed eccessi. Come non concederci almeno uno dei tanti dolci tradizionali ad esso dedicati? Si tratta generalmente di biscotti o dolci di piccola grandezza, tutti rigorosamente fritti! Alcuni di essi hanno origini antiche e nobili, come le frappe ad esempio, note già ai tempi dei romani e fritte nello strutto di maiale.

L’origine del nome Carnevale è incerta, tuttavia due sono le probabili spiegazioni: deriverebbe da carrum novalis (carro navale), ossia un carro simbolico con cui i romani inauguravano le celebrazioni oppure da carnem levare (eliminare la carne) poiché dopo il martedì grasso (“l’ultimo banchetto”) si apriva una stagione di digiuno e astinenza caratteristica della Quaresima.

La Cicerchiata, il dolce qui proposto, è una specialità tipica dell’Italia centrale, diffusa soprattutto in Abruzzo, Marche e Molise, regioni in cui non mancava miele di ottima qualità. Ricorda notevolmente gli strùffoli napoletani, preparati solitamente durate il periodo natalizio. Il nome deriverebbe dalla parola cicerchia (legume), probabilmente a causa della forma tondeggiante. Stando a questa ipotesi, cicerchiata indicherebbe un mucchio di cicerchie come piselli o ceci (appunto dal lat. cicero).

Ingredienti

Farina tipo 00
400 gr
Uova
4
Olio EVO
9 cucchiai
Miele
500 gr
Palline colorate
q.b.
Olio per friggere
q.b.
Sale
q.b

Preparazione

1

Disporre all’interno di una ciotola capiente (o su una spianatoia) la farina, le uova, un pizzico di sale e l’olio d’oliva.

2

Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto elastico e uniforme.

3

Ricavare dall’impasto dei rotolini più o meno lunghi aventi diametro di circa 1 cm. Tagliarli a tocchetti piuttosto piccoli (come fossero gnocchi).

4

Friggere per 6/7 minuti i tocchetti in abbondante olio bollente e lasciarli asciugare (dall’olio in eccesso) su un foglio di carta assorbente.

5

Scaldare il miele all’interno di una grande padella antiaderente (meglio se tipo wok) fin quando non sarà diventato liquido e scuro.

6

A fuoco spento, versare i tocchetti fritti e mescolarli in modo che si rivestano interamente di miele. Aggiungere le palline (o le codette) facendo attenzione a lasciarne una piccola quantità per le decorazioni finali.

7

Rovesciare il tutto all’interno di uno stampo a ciambella ben unto di olio. Lasciar raffreddare il dolce per almeno due ore.

8

Sformare il dolce su di un piatto da portata. Cospargere la ciambella ottenuta con altre codette o decorazioni a piacere.

Felice Carnevale a tutti e… buon appetito!