Articolo

Ricordo d’estate

Temporale di notte

sole cocente al mattino

sabbia inzuppata

picchiettata di pioggia

una furia il mare.

 

Scendevi più tardi

tutta vestita

una giornata diversa

sedevi sotto l’ombrellone chiuso

e sorridevi divertita

 

Semivuota la spiaggia

sole caldo, sincero,

vento fresco di maestrale

e il bisogno di amore vero

 

Tra l’ultima dei Beatles

un pezzetto di cocco

il bagno tra i cavalloni

una passeggiata alle grotte

il pattino da remare

e una partita a tamburelle

si consumavano i nostri quindici anni

e le nostre storie

erano ancora tutte da sognare.

blog comments powered by Disqus