HiFi

“Tutte Le Volte” – Eman

“Tutte Le Volte” – Eman

Non mi stupisco più

Le cose che si rompono io non so ripararle

Non ho le mani di tuo padre, non ho le mani di tuo padre

Ed oggi è giusto se a guardarsi indietro

Siamo nello stesso letto, ma sempre più distanti

Farsi male per non farti male

Lasciarsi andare per non annegare

Ed ogni passaggio di vita ha una sua luce, vedrai, che ti ferisce gli occhi

Ogni statua di santo ti sembra più vera, finché non la tocchi

Come parole nascoste nella tua borsa in mezzo  ai tuoi trucchi

Tra le cose da dimenticare

Tutte le volte che ho scavato e ricoperto tra me e te

E quante volte l’abbiam fatto insieme

Tra i riflessi e le abitudini ci siam persi, sai

Tu con gli occhi chiusi, io senza parlare

Il destino, come sempre, mi ha seguito

Con il suo sorriso ed il coltello in tasca

Mi ha mostrato i denti e la luce della luna sulla lama

E poi mi ha detto: “Scelga”

C’è una strada che va e una strada che resta

Ma noi non eravamo pronti, eravamo veramente stanchi

Lo sai, lo sai

Tutte le volte che ho scavato e ricoperto tra me e te

E quante volte l’abbiam fatto insieme

Tra i riflessi e le abitudini ci siam persi, sai

Tu con gli occhi chiusi, io senza parlare

Non mi stupisco più

Le cose che si rompono io non so ripararle

Non ho le mani di tuo padre, non ho le mani di tuo padre

Lo sai, lo sai

Tutte le volte che ho scavato e ricoperto tra me e te

E quante volte l’abbiam fatto insieme

Tra i riflessi e le abitudini ci siam persi, sai

Tu con gli occhi chiusi, io senza parlare

(Video di Mauro Lamanna

con Aurora Ruffino e Gianmarco Saurino)

Eman:

Twitter

Facebook

Instagram

Youtube