HiFi

“Babel” – Ruggine

Babel – Ruggine

È stato incredibile
vederti esibire come un trofeo in una teca dorata
Come se a reggerti fossero gli altri
come se a prenderti fossero gli altri
come se a reggerti fossero gli altri
Ed era incredibile:
sentirsi perso per mille e più volte
legato alla terra con i piedi per terra
Ma in mezzo alla folla sei come gli altri
per tutta la vita sei parte di essa
trascinato dentro volente o nolente

Sono suoni confusi
immagini confuse
chilometri nel buio
e una sola certezza

(È la tua normalità)

È stato incredibile:
le mani che reggono il peso scompaiono
Se tutto questo è ormai finito
ciò che è impresso è dentro di me

Sono suoni confusi
immagini confuse
chilometri nel buio
e una sola certezza

(Sito ufficiale)