Fotoreportage

Un castello e una villa rinascimentale in Franciacorta

Franciacorta, terra di vini eccellenti, ma anche terra di storia, arte e gastronomia. Achille Salerno ci racconta il tour nel castello e nella villa rinascimentale di Bornato

Franciacorta

Una distesa verde, verdissima e alla fine un cielo non limpido ma sereno. In una calda domenica di maggio, trovarsi a Bornato (Brescia) può essere un’idea felice quanto azzeccata, in quanto si è a stretto contatto con la storia e con un ambiente armonioso. Ci troviamo nella ridente Franciacorta, zona ricca di vigneti e di passioni, che accoglie anche un lato artistico e culturale da scoprire e apprezzare. Infatti in questa bellissima terra si ergono strutture architettoniche imponenti e affascinanti, dove la storia va a braccetto con il vino e gli abitanti sono cordiali.

A Bornato si erge un castello composto da una roccaforte romana che fungeva da presidio della strada consolare che univa Bergamo a Brescia. In seguito, Inverardo da Bornato ampliò e rafforzò la roccaforte con una cerchia di 300 metri di mura merlate, con torri e contrafforti, fossati e ponte levatoio. Il nipote mecenate Giambellino, fece della struttura un luogo di incontro di artisti e poeti provenienti da ogni parte d’Italia: tra questi si menziona persino Dante Alighieri.

Nel 1564, la famiglia Gandini erede dei Bornati, costruì all’interno del castello una villa rinascimentale che viene ancora oggi detta Villa Orlando dalla famiglia proprietaria dal 1930. Caratteristico del luogo, è il parco che possiede diverse piante secolari (tra queste la Sophora laponica e cedri del Libano) e anche la cantina in cui è prodotto il vino del Castello di Bornato, dove alla fine della visita guidata può essere degustato e acquistato.

Intorno a questo piccolo borgo si possono visitare le strade del vino e degustare non solo l’invitante bevanda ma anche una cucina ricercata e ricca di sapori. Dunque, non resta che fare un salto in Franciacorta e trascorrere un momento di puro relax, tra storia e degustazioni.