Fotoreportage

PETER KERNEL @ Ligera, 11 aprile 2015, Milano

Peter Kernel – Live al Ligera, Milano. La band svizzero canadese torna a farci ballare dopo più di tre anni con il loro nuovo disco “Thrill Addict”

Dopo più di tre anni d’attesa i PETER KERNEL, l’eclettico duo composto da Aris Bassetti (chitarra, voce, graphic designer) e Barbara Lehnhoff (basso, voce, filmmaker) torna a farci ballare, saltare, camminare sulle pareti. A gennaio hanno pubblicato il loro nuovo sudato lavoro: Thrill Addict. Anch’io sudato, ma dall’astinenza, l’ho comprato il giorno stesso. E ho fatto bene!

Come me molti si sono precipitati al Ligera per il concerto, il locale è affollato. A precedere la band si sono esibiti gli Arvioux (electropop da Brescia) che non ho avuto il piacere di ascoltare e i Viruuunga, un duo svizzero psichedelico decisamente interessante (in foto).

Siamo tutti pronti per loro, i PETER KERNEL, che salgono sulla pedana accompagnati da un batterista in cerca di permesso di soggiorno (n.d.P.K.). Il soffitto è basso ed è tutto molto punk. Le luci RGB si mischiano subito alle prime note di Ecstasy, canzone di apertura del nuovo disco. I brividi sono talmente forti che mi trasformo in un’oca.

Intervallati a i nuovi pezzi ci viene offerto anche qualche tuffo nel passato. Le prime file del pubblico sono decisamente agitate. Infatti io sono in prima linea. Non c’è un attimo di noia, i ragazzi sono degli eccelsi intrattenitori. Nelle pause tra le batoste musicali si accendono botta e risposta con il pubblico esilaranti.

Dopo la grondata finale con High Fever e l’annuncio della fine del concerto tutti strillano PANICO PANICO. È così che “qualcuno di mia conoscenza” finisce a “ballare” di fianco al batterista, #senzapudore.

Alla fine di tutto l’adrenalina è a livelli ematici esagerati e credo che non dormirò per tre giorni. Sono di parte forse, ma ve lo dico lo stesso: un concerto da 10/10 cum laude.