Articolo

Quando la moglie è in vacanza

Quando moglie in vacanza (1)È andata in scena al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno Quando la moglie è in vacanza, commedia teatrale scritta da George Axelrod, diretta da Billy Wilder nella celebre trasposizione cinematografica del 1955, tradotta e riadattata nella versione italiana da Edoardo Erba per la regia di Alessandro D’Alatri e le musiche originali di Renato Zero, interpretata da Massimo Ghini, Elena Santarelli, Edoardo Sala, Anna Vinci, Clara Costanzo, Francesca Pisanello, Chiara Rosignoli, Luca Scapparone e Davide Santoro.

La scena si apre sull’interno di un salotto: una grande libreria a parete traboccante di libri, sulla sinistra le porte di ingresso e della cucina, sulla destra quella della camera da letto, un balcone e una finestra che mostra un panorama romano. L’ambientazione della pièce è infatti trasferita a Roma e attualizzata ai nostri giorni, Riccardo (Ghini) è a casa da solo perché la moglie è andata in vacanza con il figlio. Ad un tratto cade sul balcone una pianta di limoni: è così che l’uomo conosce la coinquilina del piano di sopra, una giovane e attraente modella (Santarelli) che trascorrerà l’estate nell’appartamento al posto dei proprietari. Molti dubbi e interrogativi su come comportarsi con la ragazza frastornano la mente dell’uomo, coinvolgendolo in una serie di sentimenti contrastanti e di seducenti tentazioni. I pensieri e le fantasie dei personaggi si materializzano attraverso dei video, sulla sinistra della scenografia vengono infatti proiettati gli stessi attori che dialogano con quelli in carne e ossa sul palco. A scandire la trama, oltre ai video, sono presenti degli interventi musicali in cui Ghini canta accompagnato dalle fantasie di alcune donne, come la moglie, la segretaria e altre amiche.

Quando la moglie è in vacanza_limoniGli attori sono calati, lui in modo discreto e lei in alcuni momenti sotto tono, nei panni dei personaggi stereotipati: l’uomo sposato pronto a interrompere per qualche tempo la monotonia quotidiana e la ragazza spontanea e seducente. Di argomento leggero e facilmente fruibile, la commedia è in due atti, il secondo più vivace del primo, il ritmo non è molto sostenuto, ma la vicenda scorre tra video e canzoni.

blog comments powered by Disqus