Articolo

Il Samba e la bossa nova incontrano il jazz nella musica di Tania Maria  

Nuovo appuntamento, sabato 18 ottobre, per la rassegna musicale e culturale Festival d’autunno con un’artista sui generis, la pianista e cantante Tania Maria. Nella cornice del teatro Politeama di Catanzaro, dopo il tango argentino e il rock di Loredana Bertè, protagonista è questa volta la musica brasiliana.

TaniaMaria1

Tania Maria, cresciuta in una famiglia di musicisti, inizia a suonare il piano quando è ancora bambina vincendo il suo primo premio, in una competizione regionale, a soli tredici anni. Dopo gli iniziali successi nella sua città, São Luís, espande i suoi confini ai centri metropolitani di São Paulo e Rio de Janeiro. Negli anni settanta l’artista consolida il suo successo anche in Europa divenendo regina indiscussa della nuova musica brasiliana.

In quasi due ore di concerto Tania Maria lascia correre le dita sul pianoforte con entusiasmo e inesauribile passione. Arriva addirittura a suonare in contemporanea due diversi strumenti: con la mano destra il piano e con la sinistra la tastiera elettronica che le è di fianco. Così facendo mescola gli stili musicali brasiliani, di samba e bossa nova, alle armonie dello swing e del jazz. L’originalità di quest’artista risiede, infatti, proprio in questa fusione. Il risultato è una musica carica di vitalità capace di smorzare le note spesso malinconiche della musica popular brasiliera con i ritmi più spassosi del jazz. Tania Maria, completamente trasportata dalla sua musica, canta brani che raccontano del suo legame con il Brasile: Agua de beber, Chorinho Brasileiro, Aquarela do Brasil. A questi si affiancano pezzi più noti al grande pubblico quali Bésame mucho e Mas que nada. Un’interpretazione, quest’ultima, carica di energia durante la quale Tania Maria coinvolge la platea del Politeama invitandola a cantare insieme a lei.

TaniaMaria2

Perfetta la sinergia con la sua orchestra: Marc Bertaux al basso, Mestre Carneiro alle percussioni e Hubert Colau alla batteria.

Il prossimo appuntamento del Festival d’autunno è previsto per venerdì 24 ottobre con lo spettacolo di danza Venti del Sud e la rassegna si concluderà, il 22 novembre, con un’ospite d’eccezione: il pianista statunitense Herbie Hancock.

 

Info: http://www.festivaldautunno.com/

https://www.youtube.com/watch?v=WbnyeWAv8m4

 

Le foto sono di Salvatore Monteverde

blog comments powered by Disqus