Articolo

Festival EstOvest: Agata Zubel e David McCarroll interpretano i “Kafka-Fragmente” di György Kurtàg

Il Festival ESTOVEST giunge ormai alla 12ª edizione; la kermesse, inaugurata nel 2002 dall’Associazione Xenia Ensemble con l’obiettivo precipuo di indagare la musica contemporanea in chiave cosmopolita e dinamica, mette al centro il dialogo tra forme espressive diverse: avanguardia e classicità si alternano lasciando spazio e  alla musica di ricerca e a quella che si rifà alle tradizioni popolari di varie parti del mondo.

Agata Zubel, Est Ovest FestivalIl 29 novembre, il Teatro Vittoria di Torino ospiterà il concerto dedicato ad uno dei più grandi capolavori del maestro ungherese György Kurtág: i Kafka-Fragmente. Ad interpretare il ciclo di 40 frammenti per soprano e violino su testi tratti dai Diari e dalle Lettere di Franz Kafka sarà la splendida voce di Agata Zubel – la cui composizione Not I è stata recentemente premiata in occasione dell’”International Composers Tribune” dell’Unesco – accompagnata dal violino di David McCarroll. A rendere ancora più speciale il tutto contribuirà anche una suggestiva coreografia realizzata da Raffaele Irace, eseguita dallo stesso Raffaele e da Vittoria Carpegna, che espliciterà la componente teatrale astratta contenuta all’interno del ciclo donando ancor più carattere e spessore ad un’esperienza sensoriale e culturale già di per sé perfetta.

Anche se l’ordine dei frammenti, modificato più volte dall’autore prima della stesura definitiva, è stato scelto principalmente per ragioni musicali e non narrative, i Kafka‐Fragmente di Kurtág rappresentano un ciclo non solo dal punto di vista musicale ma anche da quello esistenziale. La psiche umana, infatti, viene scandagliata a fondo attraverso il connubio di musica e frammenti di testo o parole, questi ultimi scelti per le loro originarie mancanze e fragilità. Emergono in tal modo contrasti, dicotomie e sentimenti a volte estremi, e a palesarsi è una grandissima e articolata rappresentazione del disagio esistenziale dell’uomo del nostro tempo, un uomo offeso da lacune e assenze.
 Un’esperienza musicale, caratterizzata da un’eterogeneità che spazia dalle melodie di carattere folklorico ai più moderni e singolari linguaggi contemporanei, in grado di trascendere la musica stessa  tramutandosi così in viaggio per l’ascoltare, percorso intuitivo di conoscenza e scoperta.

INFO

Kafka-Fragmente di György Kurtàg: Venerdì 29 novembre – ore 21, Teatro Vittoria, via Gramsci 4, Torino

Ingresso: 10 euro intero – 8 euro ridotto

http://www.estovestfestival.it/

blog comments powered by Disqus