Articolo

La genialità: un effetto stupefacente

Nelle sale “Litmitless”, thriller anfetaminico

Una droga, l’NZT, può trasformare un sedicente scrittore in un genio miliardario in grado di guidare multinazionali, forse il mondo. Questo è quello che racconta il film diretto da Neil Burger, “Limitless”, attualmente nelle sale. Il protagonista Eddie Morra (Bradley Cooper), grazie ad una vecchia conoscenza, entra in possesso dell’ NZT, una droga sperimentale che consente di ampliare le potenzialità del cervello che vengono sfruttate soltanto in modo parziale dagli uomini. Con l’aiuto dello stupefacente, Eddie, senza lavoro, riesce in pochissimo tempo a diventare ricco, in una escalation sociale che lo porterà a candidarsi alle elezioni (nonché a riconquistare il cuore della ragazza che lo aveva lasciato quando era squattrinato). Il film è discreto, con Bradley Cooper bravo ad interpretare le diversissime versioni del suo personaggio, aiutato da effetti di regia funzionali: il volto di Eddie e il suo mondo sono di tonalità grigie e fredde ma diventano a colori sgargianti quando il protagonista è sotto effetto della “droga magica”. Buona trovata, per quanto riguarda la regia, sono anche le accelerazioni di alcune sequenze, che rendono l’idea della dinamicità della mente umana e del film stesso. L’ NZT, come tutte le droghe, rovina delle persone ed ha terrificanti effetti collaterali, ma nel film è assente ogni tipo di buonismo, ed è probabilmente questo il tocco che lo rende più interessante di tante altre “americanate”. La cosa non lo rende forse educativamente molto adatto ai più piccoli, ma fa guadagnare al film in originalità. Morra, così, dopo aver rischiato la morte per l’astinenza ed aver sconfitto i “cattivi” che, come nei più comuni stereotipi del thriller, minacciano il protagonista per ottenere quello che cercano (in questo caso l’ NZT), riesce a trionfare. Ma non lo fa smettendo di drogarsi, bensì rimanendo dipendente e (sembra) trovando, proprio grazie all’intelligenza che gli “dona” l’ NZT, il modo di produrre e migliorare la sostanza che lo rende un super-uomo.


blog comments powered by Disqus