Articolo

Animali Notturni, da vedere ora nei cinema

L’elegante gusto per le immagini e soprattutto la storia non banale, rendono il film Animali notturni di Tom Ford un’opera interessante e che ha meritato la vittoria del Leone d’Argento allo scorso Festival del Cinema di Venezia

animali notturni

Tratto dal romano “Tony e Susan” di Austin Wright, il film (in questi giorni nelle sale) racconta due vicende: una reale e l’altra immaginaria. Quella reale riguarda la storia di Susan, ricca e bella donna di successo che un giorno riceve la prima stesura di un racconto da parte dell’ex marito Edward, che ha come titolo proprio Animali notturni.

Infatti la storia inventata viene letta e seguita dalla stessa Susan che scopre pagina dopo pagina la violenta, truce e orrenda “avventura” di Tony, un uomo in viaggio con la moglie e la figlia, che si imbatte durante la notte in un gruppo di uomini prepotenti e rissosi, capaci di rapire le due donne e abbandonare invece l’atterrito marito, che presto scoprirà un’agghiacciante e cruda verità.

Il racconto sarà l’elemento rilevante che farà comprendere a Susan gli sbagli di un passato che sembra non essersi mai dissolto e ritorna prepotentemente a galla, distruggendo ogni certezza che l’affascinante donna si era con gli anni creata. La fragilità è l’elemento portante della storia, così come il sapore dolce e amaro dei ricordi che abbattono le sicurezze della protagonista. Basta una sola scena a far comprendere il senso della narrazione: Susan davanti ad una locandina con su scritto “revenge”, ripercorre attonita tutto il suo passato e ora anche il suo presente.

Un buon cast rende questo film ancora più interessante:

Amy Adams (Susan)

Jake Gyllenhaal (Tony e Edward)

Aaron Taylor-Johnson (Ray)

animali-notturni-imm

blog comments powered by Disqus