Articolo

ChROMAtica: a Roma il Festival delle arti e dei colori

Dal 5 al 14 maggio a Testaccio l’edizione zero di un festival che vuole unire, tramite il colore, più espressioni artistiche. L’intento è di portare la cultura “alta” ad un pubblico più ampio sfruttando una location alternativa

Domani a partire dalle ore 17.00 nello Spazio Factory del Macro Testaccio di Roma verrà inaugurata la prima edizione del ChROMAtica Festival. Madrina del Festival è l’attrice Simona Borioni, con la partecipazione di Cinzia Malvini, Giada Desideri, Cristina Caruso, Beppe Convertini, Myriam Fecchi, Pino Gagliardi e Marzia Ponzi.

ChROMAtica è Festival multidisciplinare, un evento unico nel suo genere che si svolgerà nell’arco di 6 giornate (5/7 maggio e 12/14 maggio) e che avrà come finalità quella di racchiudere in un unico spazio più espressioni artistiche unite dal filo conduttore del colore per “percepire insieme” il colore di un suono, il profumo di una parola, il gusto di una luce. ChROMAtica Festival è rivolto a qualsiasi fascia di età e avrà l’obiettivo di avvicinare alla cultura considerata ‘alta’ tutti i target generalmente attirando un ampio pubblico, soprattutto giovane, e sfruttando una location alternativa.

L’idea nasce dalla ricerca del compositore Scriabin che ci parla del rapporto tra suono e colore, ed ha stimolato le due ideatrici ad ispirarsi ai Colori come veicoli in grado di coinvolgere ed attrarre le diverse discipline artistiche. ChROMAtica fa della “SINESTESIA” l’anima del progetto e presenta un nuovo modo di fruire la cultura e di concepirne le molteplici declinazioni. Le capacità recettive dello spettatore saranno messe alla prova grazie alla fusione delle molteplici forme di espressione artistica.

Il coinvolgimento dell’Università John Cabot di Roma, dell’Accademia Internazionale Musicale di Roma, dell’Accademia del Lusso di Roma, del Liceo Coreutico – Convitto V. Emanuele II e del Conservatorio Ottorino Respighi di Latina prevede attività laboratoriali alla fine delle quali saranno prodotte delle opere che entreranno a far parte del festival.

Quest’anno sono stati scelti i colori: BIANCO-NERO, ROSSO, VERDE, GIALLO, BLU e la POLICROMIA per la giornata di chiusura. Ad ogni colore saranno abbinate delle parole chiave, utilizzate per richiamare i diversi punti di vista emozionali ed associativi.

Tutto lo Spazio Factory sarà allestito dal Light Artist Diego Labonia con la sua installazione: Near Death, che illuminerà ChROMAtica ogni giorno con il colore che si è deciso di celebrare. Sempre nel salone principale Paolo Soriani presenterà unamostra fotografica con foto in bianco e nero, che farà da sfondo all’intera manifestazione.

Per le esposizioni dedicate alla moda: Gianni Molaro, lo stilista più creativo per gli abiti da sposa, presenterà le sue creazioni in bianco e nero; Filippo La Terza rappresenterà il colore rosso con  la collezione “Arte”; Giada Curti renderà omaggio al colore verde, con abiti in cui la semplicità ne caratterizza l’eleganza. Asia Neri esibirà  abiti dalle sfumature giallo e oro; Il prêt-culture “Into the Blu” sarà l’omaggio di Gabriele Fiorucci Bucciarelli; la Policromia verrà rappresentata dall’esplosione di colori  degli abiti di  Martino Midali  e dal designer Daniele Ancarani  con l’installazione di scarpe dedicate ai colori del festival.

Promosso da Roma Capitale, Assessorato Sport e Politiche giovanili, Spazio Factory, Zetema – Servizi museali, con il patrocinio della Regione Lazio. Prodotto dall’Associazione Ars Trio di Roma in collaborazione con Arte2o e Ottava Srls. Radio partner: Radio Incontro Donna.

Sito web: www.chromaticafestival.it

Facebook: www.facebook.com/chromaticafestival

blog comments powered by Disqus