Racconti brevi

LA COPERTA

CONDIVIDI E improvvisamente la notte arrivò. Non fu tanto improvvisa quanto imprevedibile. A dire la verità un certo Philippe Debussy, un astrofisico lussemburghese del centro ricerche di Bruxelles, l’aveva previsto circa un anno prima. Lavorava lì come ricercatore, nella sezione antinquinamento. Dopo accurati calcoli tentò di pubblicare la sua intuizione. […]

Giorni seicentotrentatré

CONDIVIDI Ha gli incisivi che spingono verso dentro, posizionati storti, il respiro veloce rimane incastrato in una fessura inesistente, non ha spazio per uscire, come le parole di scuse sincere. Tutto è costretto nella sua vita, è la sua vita a non lasciare posto. Quegli incisivi un po’ arroganti sono incorniciati da […]

LO SCINCOLONE

CONDIVIDI L’ho comprato l’altro ieri in uno di quei negozi specializzati di cui ormai fanno tanta pubblicità in tv. Devo dire che era molto tempo che ci pensavo, ma solo ora mi sono deciso a farlo. Infatti mi inquietava un po’ trovarmelo per casa e inoltre diciamo pure che non te […]

Qui ce n’è per TUTTE!

CONDIVIDI Steso sul letto della mia stanza, puntualmente disordinata, ascolto un vecchio vinile di Bob Dylan, quando ad un tratto incrocio con lo sguardo “Fango”, un libro di Niccolò Ammaniti, che a Lei piace molto. Come del resto venera Ammaniti che a me non sembra uno scrittore così valido. Per […]

IL MIO VICINO

CONDIVIDI Sono uscito presto ieri mattina, molto presto, o meglio era presto, ma non abbastanza visto che ero in ritardo, perché la sveglia non ha suonato, la maledetta, perciò, anche se presto, era tardi in effetti. Che poi sono sempre il primo ad arrivare in ufficio, lo so, e infatti […]

Cave monstrum

CONDIVIDI Alfredo entrò nello scompartimento. Per arrivare al suo posto vicino al finestrino scavalcò le gambe allungate di un tizio che leggeva il giornale e i piedi di una ragazza, che con le cuffie sentiva musica a volume troppo alto. Di fronte a lui sedeva un vecchio sacerdote, magro, tutto […]