Narrativa

IL MIO VICINO

CONDIVIDI Sono uscito presto ieri mattina, molto presto, o meglio era presto, ma non abbastanza visto che ero in ritardo, perché la sveglia non ha suonato, la maledetta, perciò, anche se presto, era tardi in effetti. Che poi sono sempre il primo ad arrivare in ufficio, lo so, e infatti […]

Cave monstrum

CONDIVIDI Alfredo entrò nello scompartimento. Per arrivare al suo posto vicino al finestrino scavalcò le gambe allungate di un tizio che leggeva il giornale e i piedi di una ragazza, che con le cuffie sentiva musica a volume troppo alto. Di fronte a lui sedeva un vecchio sacerdote, magro, tutto […]