Articolo

Art therapy: colorare non è (solo) un gioco da bambini

Spopola l’art therapy tra gli adulti. La nuova tendenza creativa dimostra che colorare aiuta a liberare la mente e ad eliminare lo stress quotidiano

“Chi l’ha detto che colorare è un’attività per bambini”? Recita così l’introduzione della raccolta che Giunti dedicata alla creatività antistress. Vi ricordate, da piccoli, quanti libri dalle figure prestampate avete colorato? Dapprima quelle grandi con accanto i suggerimenti per imparare ad associare le giuste tonalità, poi, quelle più piccole e dettagliate . E matite, pennarelli, colori a cera, acquerelli gli strumenti per scatenare la fantasia.

Pensate che quella sensazione di benessere fosse solo legata alla tenera età? Vi sbagliate. Pare, infatti, che da un paio di anni stia impazzando tra gli adulti – me compresa – la moda di colorare stampe curiose e raffinate: dai mandala alla natura, da raffigurazioni giapponesi a quelle vintage, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Colorare, infatti, sviluppa la concentrazione e aiuta a ritrovare l’armonia e la tranquillità contro lo stress accumulato.

Si legge nell’introduzione sopra citata: “Il principio è quello dell’arteterapia, disciplina nata dall’incontro tra arte e psicologia che utilizza il mezzo artistico per favorire l’espressione e la condivisione di emozioni e sentimenti. Quando coloriamo attiviamo aree diverse dei nostri due emisferi cerebrali, coinvolgendo sia la logica, tramite cui riempiamo le forme, sia la creatività, attraverso la quale scegliamo e combiniamo i colori. L’azione semplice e ripetitiva del colore aiuta a concentrarsi in maniera totalizzante sul momento presente raggiungendo così la meditazione. È  come tornare bambini: la mente allontana ogni preoccupazione e il ritmo di respirazione si fa regolare regalandoci un benessere immediato”.

Il momento creativo incontra i nostri stati d’animo nell’associazione dei colori. Così “[…] colorare ci fa entrare anche in sintonia con le nostre emozioni, perché a seconda dell’umore sceglieremo tonalità diverse. I colori riflettono ciò che proviamo e possono influenzarci con le loro proprietà”.

In un’epoca in cui i rimedi all’ansia e allo stress si cercano principalmente nelle farmacie, meglio provare a comprare i libri da colorare nelle librerie. In aggiunta, sarà ancora più gradevole, associare questa tecnica di rilassamento trascorrendo un po’ di tempo con i bambini, anche se non sono i nostri.

Ps: l’attività è totalizzante. Ricordatevi di fare la pipì!

blog comments powered by Disqus